La Sclerodermia



La #sclerodermia è una malattia cronica di tipo #autoimmune (il sistema immunitario del malato attacca i suoi stessi tessuti). In greco antico sclerodermia significa letteralmente "pelle dura". A causa di un'abnorme attività di #fibrosi, combinata a un malfunzionamento del #microcircolo periferico, la sclerodermia causa appunto l'ispessimento della pelle.

La sclerodermia é una malattia generalizzata delle piccole #arterie, dei microvasi e del tessuto connettivo, caratterizzata da fibrosi e obliterazione #vascolare della cute e di altri #organi, nelle sue forme più aggressive anche i polmoni, il cuore e il tubo digerente.

La diagnosi si basa sui segni clinici caratteristici e sull'evidenza di una #microangiopatia specifica, con #capillari ingranditi, visibili alla #capillaroscopia ed esami #ematologici che evidenziano la presenza di caratteristici #autoanticorpi antinucleo.

Normalmente la #terapia è #sintomatica data l’assenza di farmaci specifici visto che si ignora l’eziologia della malattia.

La sclerodermia coinvolge il tessuto connettivo, il sistema vascolare, la cute e alcuni organi interni.

La caratteristica principale della malattia è l'abnorme produzione di #collagene e di matrice extra-cellulare che provoca fibrosi della cute, degli organi interni, principalmente il polmone, modificazioni a carico dei vasi e del sistema nervoso autonomo con alterazioni vasomotorie, ulcere cutanee, ipertensione polmonare e disregolazione della motilità dell'apparato digerente.

Nelle terapie farmacologiche vengono usati Fans e Corticosteroidi come #antinfiammatori, la loro somministrazione è indicata anche per la sclerodermia muscolare e degli arti ma devono essere assunti con molta attenzione, considerati i loro vistosi effetti collaterali soprattutto se si assumono per lunghi periodi.

Altri farmaci utilizzati sono dei vasodilatatori tipo i calcio-agonisti e le prostacicline nel tentativo di migliorare la circolazione, procinetici e antiacidi per lo stomaco, #antibiotici, #immunosoppressori e altri possibili farmaci utilizzati in terapia per minimizzare i sintomi da sclerodermia dato che non è dunque possibile parlare di vera e propria cura.

Per questa malattia ci sono numerosissimi farmaci disponibili, tutti volti a minimizzare il danno creato dalla malattia, ma nessuno in grado di curarla completamente.

Con l’utilizzo di 4ST lavoriamo in modo #naturale con il #calore mettendo il Pad sulle mani e dando sollievo se doloranti.

Il calore utilizzato è dato dai raggi infrarossi lontani #farinfraredrays che costituiscono il nostro Pad e che sviluppando NO (monossido di azoto, #nitricoxide) che è un #neurotrasmettitore potente #vasodilatatore inizia il suo lavoro sul #microcircolo e sui capillari.

In questo modo otteniamo un’azione antinfiammatoria ed una benefica neoangiogenesi microcircolatoria.

Questo intervento sul microcircolo ci consente di migliorare l’#omeostasi di tutti i tessuti, in particolare il tessuto connettivo ripristinando le cellule fibroblasti che sono le responsabili della produzione della matrice del tessuto connettivo che è costituito dalle fibre collagene.

Ovviamente questo ci consente di tenere sotto controllo l’iperproduzione di collagene e di conseguenza controllare la progressione della malattia con un’azione preventiva che tende ad arrestare o rallentare il suo sviluppo.

Dopo 15’ inseriamo l’olio di #CBD a livello transdermico che appena entrerà in circolo promuoverà le sue azioni antinfiammatorie e #immunomodulanti per favorire l’omeostasi del microbiota.

In questo modo potremo vigilare tramite i recettori #CB1 e #CB2 anche sui tessuti organici intestinali con conseguente controllo del sistema nervoso autonomo.

Appena avremo le vostre prime sensazioni i vostri tutorial saranno in grado di personalizzare la terapia sulle vostre risposte.

In bocca al lupo e buona terapia a tutti!!!



CONTATTACI

Follow us

​© 2019 AGRI LAB SS AGRICOLA

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • LinkedIn - White Circle