4-Step Therapy VS Infiammazione


L'infiammazione è una reazione normale e molto necessaria del corpo alle aggressioni esterne, è la risposta del #sistemaimmunitario quando guarisce le ferite e combatte le #infezioni.

I segni esteriori di #infiammazione acuta sono l’arrossamento localizzato, il calore, il gonfiore, il dolore e indicano che il corpo sta aumentando la circolazione sanguigna, che trasporta più cellule immunitarie infiammatorie nel luogo che deve essere guarito.

Quando si verifica un'infiammazione nel tuo corpo, possono essere coinvolte molte diverse cellule del sistema immunitario che rilasciano varie sostanze, note come mediatori infiammatori, questi includono gli ormoni, bradichinina e istamina che promuovono la dilatazione dei piccoli vasi sanguigni nel tessuto consentendo ad una maggior quantità di sangue di raggiungere il tessuto lesionato.

Per questo motivo, le aree infiammate diventano rosse e si surriscaldano.

L'aumento del flusso sanguigno consente inoltre di trasportare più cellule del sistema immunitario nel tessuto lesionato, dove promuovono il processo di guarigione.

Inoltre, entrambi questi #ormoni irritano i nervi e causano l'invio di segnali di dolore al cervello che ha una funzione protettiva: se l'infiammazione fa male si tende a proteggere la parte interessata del corpo.

I mediatori dell'infiammazione hanno anche un'altra importante funzione: facilitare il passaggio delle cellule del sistema immunitario nei piccoli vasi sanguigni, in modo che un numero maggiore di esse possa penetrare nel tessuto interessato.

In questo modo le cellule del sistema immunitario fanno anche entrare più fluido nel tessuto infiammato, questo è il motivo per cui spesso si gonfia.

Il gonfiore diminuisce nel momento in cui questo fluido viene trasportato fuori dal tessuto.

Le membrane mucose rilasciano più fluido quando sono infiammate, ad esempio, questo accade quando hai il naso chiuso e le membrane che rivestono il naso sono infiammate.

Quindi questo liquido extra può aiutare a eliminare più rapidamente i virus dal tuo corpo.

Con questo post voglio dimostrare scientificamente come 4 Step Therapy sia in grado di curare l’infiammazione sino alla guarigione.

Qui di seguito ci sono degli estratti tratti dalle conclusioni di ricerche scientifiche di NCBI, National Center for Biotechnology Information.

Iniziamo dai FIR:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6131272/#section16-2050312118798941title

…i livelli di TNF-α e IL-6 sono elevati nella maggior parte degli stati infiammatori e sono stati riconosciuti come bersagli di intervento terapeutico. Il nostro studio ha scoperto che il trattamento FIR può inibire o ridurre l'attività di IL-6 e TNF-α e può stabilizzare l'espressione di eNOS. Questo studio rivela che la terapia FIR influenza le concentrazioni di citochine nel plasma e che la terapia FIR ha il potenziale per ridurre l'infiammazione e mantenere la salute e la funzione endoteliali vascolari.

Il NO:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18236016

Si ritiene che il NO induca la vasodilatazione nel sistema cardiovascolare e inoltre coinvolge le risposte immunitarie dei macrofagi attivati ​​dalle citochine, che rilasciano NO in alte concentrazioni. Inoltre, NO è un potente neurotrasmettitore nelle sinapsi dei neuroni e contribuisce alla regolazione dell'apoptosi. NO è coinvolto nella patogenesi dei disturbi infiammatori dell'articolazione, dell'intestino e dei polmoni. Pertanto, NO inibitori rappresentano importanti progressi terapeutici nella gestione delle malattie infiammatorie. È stato dimostrato che gli inibitori selettivi della biosintesi del NO e gli analoghi dell'arginina sintetica sono usati per il trattamento dell'infiammazione indotta dal NO. Infine, gli effetti indesiderati di NO sono dovuti alla sua ridotta produzione, tra cui in breve: vasocostrizione, infiammazione e danni ai tessuti.

Il CBD:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2828614/#S8title

Le cellule T regolatorie sono fondamentali in quanto tali cellule svolgono un ruolo importante nella regolazione e mediazione della risposta infiammatoria o autoimmune della malattia. Anche se gli endocannabinoidi e i recettori dei cannabinoidi svolgono un ruolo critico durante la normale risposta infiammatoria richiede ulteriore considerazione. Inoltre, la segnalazione del recettore dei cannabinoidi e l'effetto dei cannabinoidi sulle molecole di adesione, le molecole di costimolazione e le chemochine richiedono ulteriori studi al fine di aumentare la nostra comprensione dei cannabinoidi e dei loro intricati effetti sui disturbi del sistema immunitario. Nel complesso, i cannabinoidi hanno mostrato un potenziale significativo per essere usati come nuovi agenti antinfiammatori e il targeting specifico dei recettori CB2 promette di mediare gli effetti immunosoppressori senza esercitare effetti collaterali psicotropi.

Il Calore:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4462861/#s6title

Le applicazioni della tecnologia e dell'analisi del trasferimento di calore in biomedicina stanno crescendo rapidamente, offrendo molte opportunità per progressi scientifici e iniziative di commercializzazione. Questo documento discute un sottoinsieme limitato di problemi di trasferimento di bioheat che sono stati più importanti nella recente esperienza dell'autore e sono presentati come esempi di argomenti che potrebbero essere perseguiti. Indubbiamente, il futuro ha numerose strade di studio e sviluppo che hanno un alto impatto medico che devono ancora essere identificate.

Come avrete letto tutti e quattro gli step a modo loro agiscono sull’infiammazione, i FIR influenzando le concentrazioni di citochine nel plasma, il NO essendo un potente neurotrasmettitore nelle sinapsi dei neuroni e contribuisce alla regolazione dell'apoptosi, il CBD nella regolazione e mediazione della risposta infiammatoria o autoimmune della malattia ed infine il Calore che tramite questa sua applicazione tecnologica trasferisce il suo potere terapeutico sulle aree infiammate.
30 views0 comments

Recent Posts

See All