I miei consigli per affrontare meglio il Covid-19


Photo byCDConUnsplash


Ogni giorno vi darò qualche consiglio affinché voi possiate affrontare meglio questa situazione che sicuramente vi genera ansia e che in tutti i casi non fa bene né alla vostra patologia né al sistema immunitario.

Mi rendo conto che la preoccupazione sia motivo di ansia, quindi il mio consiglio è che smettiate di preoccuparvi di questa situazione di emergenza ed iniziate ad occuparvene facendo tutto quello che ritenete più opportuno per tutelarvi in questo frangente.

Leggere le notizie riportate sui social da persone che non ritenete degli esperti o tecnici del settore alimenta la vostra ansia, evitate di farlo, per tenervi informati leggete solo le notizie che ritenete più sicure e che provengano da fonti certe.

Sappiate sempre che la mente “mente” e che la paura è contagiosa, come hanno dimostrato diversi studi scientifici il cervello umano è predisposto al contagio emotivo.

Le emozioni vengono trasmesse attraverso i cosiddetti neuroni specchio, delle cellule nervose che permettono di entrare in empatia con gli altri e di assorbirne anche i malumori, la negatività, lo stress, la paura e persino il panico.

La razionalità, la lucidità e la calma ci permettono di ragionare in maniera pulita, senza eccessive interferenze causate della paura e dagli stati d’animo degli altri.

Quindi pensiamo a quante guerre l’uomo è riuscito a vincere sconfiggendo malattie ed epidemie ben peggiori di questa.

Quindi occupiamoci concretamente del problema Covid19 e non facciamoci sopraffare dalla paura per cui stiamo a casa e se usciamo usiamo tutte le precauzioni che ci sono state consigliate.

Ascoltiamo o leggiamo solo la buona informazione che è fondamentale e non lasciamoci contagiare da ansia e paura di altri.

Fondamentale è anche essere prudenti e non esitare nel contattare i professionisti per un parere, meglio disturbare una volta in più il medico di base o i centralini dedicati con una telefonata veloce, che lasciarsi trasportare da dubbi o incertezze.

Poi è fondamentale dedicarsi alle cose che più ci fanno stare bene, se non possiamo andare al lavoro per esempio concentriamo le nostre energie in attività che più ci piacciono come leggere un libro, guardare un film, ascoltare della musica o cucinare per la nostra famiglia.

Il miglior antidoto alla paura è l’amore verso noi stessi e verso gli altri, quando stiamo bene il nostro organismo produce ormoni che aumentano il nostro benessere e contrastano gli ormoni dello stress come il cortisolo.

Per esempio quando facciamo qualcosa che ci dà piacere e soddisfazione produciamo più dopamina, l’ormone della motivazione.

Approfittiamo del tempo che abbiamo a disposizione per fare quelle cose per cui non abbiamo mai tempo e che si accumulano nella nostra vita.

Se volete un aiuto prendete il CBD, che attiva il vostro sistema endocannabinoide e vi aiuta a controllare l’ansia oltre che a rafforzare il vostro sistema immunitario.

Non è un farmaco, non ha effetti collaterali e rende disponibile il vostro 12° sistema, quello dell’omeostasi che modula i fenomeni immunitari associati a infezione o infiammazione, ma anche a identificare bersagli terapeutici per le malattie immunitarie.

I cannabinoidi possono modulare le reazioni immunitarie nella periferia ma anche nel cervello, influenzare l'equilibrio del sottogruppo di cellule T e l'espressione delle citochine e svolgere un ruolo nell'equilibrio tra neuroinfiammazione e neurodegenerazione.

Se non sapete dove trovarlo io vi consiglio quello che uso per me e per i miei pazienti perché è privo di THC, di fitocomposto e di veleni insiti nel sistema immunitario della pianta:

8 views0 comments
CONTATTACI

Follow us

​© 2019 AGRI LAB SS AGRICOLA

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • LinkedIn - White Circle